La laurea magistrale di Lingue: dalla montagna, per la montagna

Ad Aosta la naturale prosecuzione della triennale

Con l'anno accademico 2017-2018 l'Università della Valle d'Aosta aggiorna la sua offerta formativa, con l'attivazione di una versione ampliata del corso di laurea magistrale in Lingue e culture per la promozione del territorio montano (settore LM-37-Lingue e letterature straniere), partito già nello scorso anno accademico.


Il percorso di studi si innesta sul successo della preesistente laurea triennale binazionale italo-francese in Lingue e comunicazione per l'impresa e il turismo la quale, avviata nel 2004, ha raggiunto negli ultimi anni il numero stabile di 80-90 immatricolati annui provenienti da tutta Italia e nelle classifiche Censis 2015 è risultata prima per qualità della didattica fra le 41 lauree in lingue straniere delle università italiane e in quelle 2016 nuovamente prima fra le 7 non statali.

I contenuti del corso sono focalizzati sulle specificità del territorio all'interno del quale opera l'università valdostana - la montagna - con l'ambizione di porsi come punto di riferimento per la formazione superiore di figure professionali capaci di lavorare "a tutto tondo" nell'ambito dell'ampio settore della promozione culturale di territori ricchi di potenzialità ma anche particolarmente delicati e complessi.


Il percorso formativo si articola in due curricoli (vedi Allegato per il dettaglio):

1. Curriculum Linguistico-Letterario: di impianto più tradizionalmente umanistico e strutturato anche in funzione dell'accesso alla professione insegnante;

2. Curriculum Linguistico-Promozionale: orientato alla formazione di figure capaci di operare attraverso la mediazione linguistica nel campo più ampio (comunicazione istituzionale o aziendale, management e marketing turistico, servizi alle imprese) della valorizzazione e promozione dei beni culturali, ambientali, socio-economici dei territori montani.

Entrambi i curricoli si incardinano ovviamente sull'acquisizione di competenze avanzate (livello C1-C2 CECR) nelle lingue e nelle culture straniere studiate (inglese e una seconda lingua a scelta fra francese, tedesco e spagnolo), strumento per l'accesso alle professioni tipiche della "mediazione linguistica" (traduzione, formazione alle imprese, guida turistica); ma ad esse affiancano una serie corposa di contenuti specifici funzionali alla conoscenza approfondita delle realtà di montagna (storia, ambiente e geografia economica, specificità linguistiche e culturali, storia dell'arte e della cultura materiale), indispensabile per operare efficacemente sui nostri territori, sia nel settore dell'educazione che della promozione.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito dell'Università della Valle d'Aosta, cui si rimanda anche per gli altri indirizzi istituzionali di riferimento.

 

Il Corso di Studi

Lingue, culture e comunicazione per il turismo montano

 

Allegati

Savoie
Regione Autonoma Valle d'Aosta
Unione europea
Repubblica Italiana